• Vendée Globe

      Dopo la delusione della mancata partecipazione al Vendée Globe, Andrea Mura ha inforcato di nuovo il suo 50’ Vento di Sardegna e si è tolto la soddisfazione di vincere la RomaX1. Ma ovviamente il suo cuore è rimasto lì, a quella barca italianissima che farà il giro del mondo con la bandiera olandese, ma con quelle vele che Andrea ha lungamente studiato e poi prodotto per il Vendée Globe.

      E così Andrea Mura è alla partenza a Les Sables d’Olonne, località francese della costa bretone, da cui salperà il più importante evento velico del mondo, anche in veste di commentatore per Mediaset Premium, a raccontare le fasi iniziali di una regata storica.

       

      Tutta la Francia sarà con il fiato sospeso domenica 6 novembre, concentrata sulla leggendaria partenza della regata intorno al mondo che si svolge ogni 4 anni.

       

      Il Vendée-Globe è una grande avventura umana, sportiva e tecnologica: denominata l’Everest della Vela, porta allo stremo le capacità psico-fisiche e tecniche dei partecipanti. La gara comincia e si conclude a Les Sables-d'Olonne, nota località balenare sulla costa atlantica francese situata nel dipartimento della Vendée.

       

      Il tragitto è una circumnavigazione sul percorso della clipper route: da Les Sables-d'Olonne, si scende per l'Oceano Atlantico fino al Capo di Buona Speranza, navigando poi in senso orario attorno all’Antartide e lasciando a sinistra Capo Leeuwin e Capo Horn, prima di risalire di nuovo verso Les Sables d’Olonne.

       

      L’evento solitario più duro al mondo. Un’impresa durata, nell’ultima edizione, 78 giorni e destinata a ridursi ancora per l’evoluzione delle barche oggi dotate di idro foils.

       

      La gara si concluderà a Febbraio 2017: è studiata in modo che i partecipanti possano affrontare i Mari Antartici durante l'estate australe.

       

      “Partecipare al Vendée Globe è il sogno di ogni velista oceanico – spiega Andrea Mura – in un certo senso in questa gara ci sarà anche un pezzo d’Italia, con l’IMOCA 60 (il primo in assoluto) costruito per me da Persico e ora condotto da Pieter Heerema. IMOCA che è dotato anche delle vele da me progettate a livello prototipo e realizzate dalla mia Veleria”.

       

      Appuntamento quindi per sabato 6 novembre su PREMIUM Sport 2, nelle fasce 8:45-11:00 e 12:30-13:30!

    Vedi anche...