• Sole,vento e vele al XXXIV Campionato Invernale Riva di Traiano¬†

    Sabato 2 dicembre chi era in Piazzetta a Riva di Traiano avrebbe scommesso che la domenica sarebbe stata da “bordo a terra”… al ristorante però. Onde di 2-3 metri (forse anche più) e raffiche di Libeccio poi ruotato a Ponente a 35\40 nodi spazzavano il litorale con spruzzi che coprivano la Torre come fossimo nel Solent, con onde frangenti all’imboccatura del porto, ormeggi rinforzati e barche sballottate dalla risacca. Ed invece domenica – come da previsioni - altra giornata spettacolare con solo un po’ d’onda lunga di scaduta, bellissimo sole, una tramontanina, tutto sommato stabile per direzione ed intensità (c’è stato un salto di vento a destra, con relativo cambio di percorso della boa 1, e c’erano interessanti “corridoi” di vento sul campo da “leggere” e sfruttare per rimanere sempre nella pressione) e nemmeno troppo fredda a dire il vero per la gioia degli equipaggi. E per concludere il pasta party…!
    Insomma tutto il programma è stato puntualmente portato a termine dal CdR made in Barrasso (2 prove portate a termine i “regata” e “crociera”, 1 prova per tutte le altre divisioni), team posaboe etc. con belle regate, belle partenze, prove combattute in tutte le categorie, qualche conferma ma anche novità interessanti nelle parti alte della classifica. Un terzo circa del programma delle prove quindi è stato già portato regolarmente a termine, a conferma che il campo di regata di Riva di Traiano è sempre “affidabile” in una stagione meteo non facile che sta purtroppo mettendo a dura prova altri campi di regata un po’ in tutta Italia.


    REGATA
    E’ stata la giornata di SAYANN, il First 40 di Paolo Cavarocchi che si è preso qualche bella soddisfazione mettendo alle spalle gli amici-nemici di GUARDAMAGO III ed ATHYRIS&C, con LANCILLOTTO che non sta a guardare segnando un bel 2 in ORC nella seconda prova. Nella classifica ORC, dopo 4 prove, GUARDAMAGO III è sempre primo (6 pt.) ma alle sue spalle 3 barche sono a parità di punti (13 pt) e si contendono il secondo posto. Classifica quindi interessante prima dell’ultima giornata a ridosso della pausa natalizia. Armatori e tattici stanno già facendo i conti con lo scarto che però entrerà più avanti. Dietro, più staccate, DUENDEche in tempo reale fa sempre la differenza ma non riesce ancora a pagarsi il rating e REBEL che deve ancora esprimere il suo potenziale. Più dietro ancora duello a colpi si strambate tra FAHRENHEIT e SIR BISS con equipaggi rimaneggiati e ridotti ma che non mollano. Nella classifica IRC dopo 4 prove i protagonisti sono più o meno gli stessi ma dopo GUARDAMAGO III la coppia che segue è composta da 2 barche SAYANN e ATHYRIS&C a pari punti. Leggermente staccato LANCILLOTTO ma che è li pronto ad approfittare di ogni piccolo errore.


    CROCIERA
    Sensazioni confermate dalla prima giornata (seconda da calendario) con il First 36.7 MALANDRINA di Roberto Padua che - rinforzato anche probabilmente dal premio “The Best Team of The Day” che l’algoritmo gli ha assegnato per la scorsa giornata - quest’anno ha una marcia in più ed è stato protagonista con 2 bei primi posti candidandosi ufficialmente come barca da battere. Alle spalle SOUL SEEKER di Federico Galdi che anche questa volta deve accontentarsi della piazza d’onore e RANDAGIA il “piccolo” First 31.7 di Francesco Borghi che però ci ha preso gusto ed è lì pronto ad approfittare di un qualche errore degli avversari.

    COASTAL
    Dopo 2 prove cambio in testa nelle classifiche IRC e ORC : ARIA il Comet41 di Alfano\Pepi passa al comando di entrambe le classifiche dopo la regata di ieri che ha previsto, al solito, il divertente ed insidioso passaggio tra le navi\boe ancorate al largo di Riva di Traiano ed una boa (la n. 5) a largo di Capo Linaro. JOLLY ROGER di Claudio Corsetti rimane in seconda posizione in IRC seguito da REWIND che è invece secondo nella classifica ORC. Nei X2 conduce LOLI FAST il Sun Fast 3600 con al timone Davide Paioletti ed ottimo ritorno di MIMAil Sun Fast 3200 con a bordo la coppia Fossati\Mengucci che erano assenti alla prima prova (secondo posto nella prova di ieri).
    Più attardati FATA IGNORANTE DUFOUR 34 di Stefano Sorgente e FATH EL BAHR il Comet 12 di Paolo Campo.


    EASY COASTAL
    Nella EASY COASTAL (regata costiera a vele bianche), che ha condiviso il giro delle navi della Coastal ma senza arrivare alla boa 5, ancora bene FAIR WINDS il GS40 B&C di Giuseppe Borrelli con a bordo un equipaggio di Soci del CNRT. Peccato per DIVERSAMENTE il RIMAR 41.3 di Cristina Ripani (con due sole persone in equipaggio) che era riuscito a superare Fair Winds nella poppa ma che ha saltato la boa 2 ed ha dovuto tornare indietro perdendo la prima posizione in tempo reale. Alle spalle la new entry JONATAN il FIRST 31.7 di Luciano Scambia che finalmente è sceso in acqua e che sicuramente vedremo protagonista del Campionato. Segue TOUAREG il FIRST 36.7 di Lucio Costa, mentre ALANSA l’Aloa 29, con equipaggio tutto rosa, deve ancora prendere confidenza con il percorso\campo di regata ma facciamo il tifo per loro!
    tutte le Classifiche sul sito del CNRT (www.cnrt.it)


    Partenza della Classe Regata (ph@CNRT\Didier Barontini)